Scuola materna Menzago
Scuola dell'infanzia - A.Colombo

...dal 1926

L'istituzione dell'Asilo Ambrogio Colombo risale al 1926 per iniziativa dei Sigg. Ambrogio Colombo e Luigi Rossi che donarono un ampio appezzamento di terreno e fecero costruire la Scuola Materna di Menzago.
Sorto quindi autonomamente nell'ambito della comunità per rispondere ai bisogni del tempo, si è successivamente modificato sul piano educativo, rimanendo però fedele allo scopo che il fondatore si era prefisso:

"Istruzione primaria dei fanciulli, informata alle cristiane virtù
oltre che ai moderni precetti didattici"


L'asilo inizia la sua funzione educativa con le suore dell'ordine "Serve di Dio", che proseguiranno la loro iniziativa educativa fino al 1990, dopodichè saranno sostituite da personale laico.
La presenza di queste suore ha sempre richiamato alla comunità la testimonianza di un impegno gratuito e fecondo, che è tutt'oggi oggetto di riconoscenza da parte di adulti e anziani.
A riprova di ciò possiamo citare la presenza di numerosi volontari che si sono sempre adoperati per la necessità della scuola, dai servizi più umili, come la manutenzione dei giardini, ai più impegnativi.
Tra le scuole dell'infanzia del Comune di Sumirago, questa scuola è scelta dalle famiglie non solo per la proposta cristiana ed educativa che la caratterizza, ma anche per l'ampia apertura oraria e la disponibilità ad accogliere bambini di culture diverse che però ne condividono il progetto educativo.
La scuola dell'infanzia ha come risorse proprie prima di tutto le persone (il personale, i volontari ed i genitori che collaborano con la scuola).
La scuola dell'infanzia ha inoltre richiesto la parità che è stata concessa con Decreto n. 577 del 23 giugno 2008.

L'azione educativa

La scuola dell'infanzia si basa sui principi costituzionali e sulla normativa vigente in materia di istruzione.
Nel Progetto Educativo si afferma che questa scuola si fonda su una visione cristiana della vita e dell'educazione, e pone il bene del bambino al centro del proprio impegno educativo.
Per educazione si intende "L'introduzione del bambino alla realtà, affinchè possa riconoscere il significato totale di essa... e scopra il senso della propria vita" (P.E.).
L'esperienza educativa avviene quando il bambino vive su di sè l'attenzione amorosa di adulti significativi; quando il suo "fare" viene riconosciuto e stimato e quando percepisce su di sè l'attesa fiduciosa della sua crescita.
Gli adulti chiamati a quest'impegno hanno il preciso compito di confrontarsi e di arricchirsi reciprocamente dei diversi sguardi del bambino.
La scuola dell'infanzia quindi, affianca i genitori, originali depositari dell'educazione dei figli, predisponendo percorsi formativi adeguati e rispettosi della dignità e identità del bambino.
Attraverso questi percorsi, ordinati, metodologicamente strutturati, individualizzati, osservati e valutati dalle insegnanti, il bambino raggiungerà le mete educative esplicate nel progetto.

L'organico e la struttura

L'organico della scuola dell'infanzia si compone da:
Il presidente
La coordinatrice e responsabile amministrativa
Il personale docente con insegnanti a tempo pieno ed una assistente per il dopo scuola.


Le risorse strutturali a disposizione della scuola dell'infanzia sono costituite da:
Un'aula suddivisa in spazi delimitati
Un salone attrezzato con giochi, suddiviso in spazi-zona che tengono conto delle necessità del bambino
Un locale armadietti, dove si trovano gli armadietti personali, la bacheca per le comunicazioni scuola-famiglia e le tasche personali per la distribuzione degli avvisi alle famiglie
Un refettorio per il momento del pranzo e della merenda
Una cucina
Un cortile con adeguata alberatura, una grande sabbionaia, scivoli e altalene
Una zona con brandine per il riposino pomeridiano dei più piccoli

Il servizio mensa è affidato alla ditta Tondini s.r.l. di Albusciago che segue le indicazioni della ATS competente.